Persone e famiglia

 

La legge regola disciplina aspetti della vita della famiglia e l’aiuto del notaio può aiutare a gestire situazioni complesse e portare a conoscenza delle diverse disposizioni di legge relative ai singoli casi concreti e può suggerire le soluzioni più idonee per regolare i rapporti tra coniugi, per operare correttamente nei confronti dei figli o nei confronti di eventuali soggetti incapaci, anche al fine di evitare l’assunzione di impegni non conformi alle disposizioni di legge.

 

Abitazione, mantenimento in caso di bisogno del convivente e regime patrimoniale dei beni acquistati congiuntamente sono tra i principali aspetti che i conviventi possono decidere di disciplinare nella famiglia di fatto attraverso i contratti di convivenza.


Nel momento in cui si decide di iniziare una convivenza, attraverso la consulenza del notaio viene formulato un contratto su misura in base alle proprie esigenze.


Grazie al ricorso al contratto di convivenza la coppia definisce le regole del proprio rapporto attraverso la regolamentazione dell’assetto patrimoniale dello stesso, alcuni limitati aspetti inerenti i rapporti personali, come ad esempio la designazione dell’amministratore di sostegno ed infine per regolamentare gli effetti patrimoniali della cessazione della convivenza.


La nuova legislazione introduce ordinamento la figura della coppia omosessuale che si dichiara allo Stato Civile come “unione civile”. L’unione civile e il matrimonio restano disciplinati da due distinti apparati normativi, ma molti sono i punti di contatto.